angelica d'amore

Intervista ad una influencer che ha scelto Bellamì

Con un seguito su Instagram di circa 142 mila follower (marzo 2018), fashion designer, fashion lover e Creative Director dell’italian luxury brand, DAMORE, Angelica D’Amore è molto più di un’influencer. Ecco perché siamo andati a conoscerla per capire i suoi gusti in fatto di moda e non solo.

Ciao Angelica, come nasce la tua passione per la moda?

La passione per la moda nasce con me. Sin da bambina ho sempre amato la moda sotto ogni punto di vista: dalla fase creativa fino ad arrivare allo shopping compulsivo.

Come si svolge la tua giornata tipo?

Ogni giorno è diverso dall’altro. Non esiste una giornata tipo. Progetto la mia vita in base alle opportunità che mi creo e alle possibilità che si presentano. Oscillo tra giornate di shooting e appuntamenti a giornate in ufficio.

Come interpreti il buon gusto all’italiana nel vestire?

Per me, il segreto del buon gusto si nasconde nella qualità di ciò che si indossa. Al giorno d’oggi, è facile produrre, ma offrire qualità non è da tutti. La qualità è una dote tutta italiana e noi italiani dovremmo esserne i primi sostenitori.

Quale personaggio del presente o del passato rappresenta il tuo modello di stile?

Blake lively tutta la vita.

Quali riviste ti piace leggere?

Vogue, la rivista di moda per eccellenza. Senza dubbio, è la mia lettura preferita.

Come hai conosciuto Bellamì e perché hai scelto di acquistare la tua prima Bellamì?

Ho conosciuto Bellamì tramite amici e mi è piaciuta sin da subito. Oltre che dal design ecclettico e dinamico, sono rimasta colpita dalla qualità. Da lì all’acquisto, il passo è breve.

Com’è la Bellamì di Angelica D’Amore? Come hai scelto di personalizzarla?

Per la mia Bellamì ho scelto una conca cipria a cui ho abbinato una patta laserata, con Swarovski, dello stesso colore. Mentre per il manico e la tracolla ho optato per un classico: il bianco.

Le It Bag Bellamì sono diventate un vero e proprio fenomeno social. Sulla rete impazza l’hashtag #LaMiaBellamì. Come te lo spieghi?

 Nel bene o nel male, purché se ne parli. Ovviamente quando si parla di Bellami è sempre nel bene. In rete ho trovato tantissimi commenti positivi, del resto non c’è da meravigliarsi.

Compreresti ancora Bellamì?

Certo che sì! Dove la trovo un’altra borsa così strapersonalizzabile?